Finalità

sostenere la nascita e lo sviluppo delle start-up innovative ed è applicabile sull’intero territorio nazionale.

Il nuovo intervento prevede l’agevolazione di programmi d’investimento e costi d’esercizio realizzati e sostenuti nell’ambito di piani d’impresa:

 • caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico e innovativo;

 • mirati allo sviluppo di prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell'economia digitale;

 • finalizzati alla valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata.

 

Beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni:

 • le start up innovative

 • le persone fisiche che intendono costituire una start up innovativa, anche se residenti all'estero o di nazionalità straniera.

 

Requisiti richiesti:

 • start up costituite da non più di 48 mesi;

 • valore della produzione < 5 milioni di euro;

 • costi riconducibili a R&S

Entità del contributo

Le agevolazioni finanziarie consistono in un mutuo senza interessi, il cui valore può arrivare fino al 70% delle spese ammissibili (max € 1.050.000).

Il valore del mutuo può arrivare all’80% delle spese ammissibili, se la start-up ha una compagine interamente costituita da giovani e/o donne o se tra i soci è presente un dottore di ricerca che rientra dall’estero (max  1.200.000).

Per le start-up localizzate in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e nel territorio del Cratere Sismico Aquilano è previsto un contributo a fondo perduto pari al 20% del mutuo.

Le start-up costituite da meno di 12 mesi beneficiano di servizi di tutoring tecnico-gestionale, ossia servizi specialistici erogati anche con modalità innovative, che possono includere scambi con realtà internazionali.

 

 

Il valore dei servizi di tutoring è pari a € 15.000 per le regioni del Mezzogiorno e a € 7.500 per il centro Nord.

 

Dotazione Finanziaria: € 200 milioni di euro.

 

Settori: Servizi, Industria, Commercio, Artigianato e No Profit

 

Cosa Finanzia: Consulenze/Servizi, Innovazione Ricerca e Sviluppo, Avvio attività, Attrezzature e macchinari.

impianti, macchinari e attrezzature tecnologici, ovvero tecnico-scientifici, nuovi di fabbrica, funzionali alla realizzazione del progetto;

 • componenti hardware e software funzionali al progetto;

 • brevetti e licenze;

 • certificazioni, know-how e conoscenze tecniche, anche non brevettate, purchè pertinenti alle esigenze produttive e gestionali dell'impresa;

 • progettazione, sviluppo, personalizzazione, collaudo di soluzioni architetturali informatiche e di impianti tecnologici produttivi, consulenze specialistiche tecnologiche funzionali al progetto di investimento e relativi interventi correlativi e adeguativi.

 

Scadenza

Band aperto sino ad esaurimento fondi

Info utili

Per scaricare l’avviso pubblico e i documenti correlati:

http://www.smartstart.invitalia.it/site/smart/home.html