Finalità

  • Promuovere l’inclusione sociale di minori e giovani stranieri, anche di seconda generazione; contrastare la dispersione scolastica;
  • Fronteggiare i gap di rendimento (Reg.(UE) n. 516/2014 art.9,d);
  • Garantire l’accesso ai servizi sanitari, alloggiativi, formativi, sociali e finanziari dei titolari di protezione internazionale e dei migranti economici (Reg.(UE) n. 516/2014 art.9,b);
  • Promuovere la conoscenza di diritti, doveri e opportunità rivolte ai migranti, con specifica attenzione alle peculiarità delle singole comunità (Reg.(UE) n. 516/2014 art.9,c);
  • Favorire la partecipazione degli stranieri alla vita pubblica e sociale e sensibilizzare la comunità d’accoglienza favorendo conoscenza e rispetto reciproci (Reg.(UE) n. 516/2014 art.9,c-f).

Beneficiari

Regioni e province autonome.

Entità del contributo

31.000.000,00 euro.

Scadenza

20 luglio 2016.

Info utili

Per scaricare l’avviso pubblico

http://www.interno.gov.it/it/servizi-line/contratti-e-bandi-gara/avviso-pubblico-multi-azione-presentazione-progetti-finanziare-valere-sul-fondo-asilo-migrazione-e-integrazione-2014-2020-fami

Finalità

Programmi socio assistenziali aventi come destinatari soggetti che si trovano in condizione di marginalità sociale ed in stato di bisogno, diretti a fornire:

  1. servizi di accoglienza abitativa, di assistenza ai senza fissa dimora, di distribuzione di alimenti (Azione 1);
  2. interventi di sostegno, di riabilitazione, di recupero psichico di soggetti che versano in situazione di disagio mentale (Azione 2).

Beneficiari

Enti pubblici e organismi privati che svolgono da almeno 5 anni attività che rientrano nel medesimo ambito in cui ricade il programma.

Entità del contributo

2.000.000,00 euro.

Scadenza

21 giugno 2016.

Info utili

Per scaricare l’avviso pubblico e i relativi allegati

http://www.interno.gov.it/it/servizi-line/contratti-e-bandi-gara/avviso-pubblico-presentazione-progetti-finanziare-valere-sul-fondo-lire-unrra-lanno-2016

Finalità

Si intende potenziare il sistema nazionale di seconda accoglienza dei Minori Stranieri Non Accompagnati attraverso l’attivazione di 2.000 posti finalizzati all’accoglienza dei MSNA, nell’ambito dei quali siano garantiti:

a) il rispetto dei diritti di cui è portatore il minore straniero non accompagnato secondo la normativa nazionale e internazionale vigente;

b) la presa in carico del MSNA, tenendo conto del percorso già avviato nei precedenti periodi di accoglienza;

c) l'avvio graduale del MSNA verso l'autonomia e l'inclusione nel tessuto sociale del territorio con specifica attenzione anche alla presa in carico di MSNA portatori di particolari fragilità.

Beneficiari

Enti Locali come definiti dal D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i., singolarmente ovvero in associazione formalmente costituita. Gli Enti Locali proponenti possono partecipare in forma singola ovvero associata.

Entità del contributo

Le risorse destinate al finanziamento dei progetti presentati a valere sul presente Avviso ammontano ad € 110.953.800,00.

Scadenza

06 settembre 2016

Info utili

Per scaricare l’avviso pubblico

http://www.interno.gov.it/sites/default/files/avviso_fami_ii_accoglienza_msna.pdf

Finalità

L'obiettivo è fornire sostegno al volontariato, promuovendo progetti di mobilitazione dell’agire volontario dei cittadini per la realizzazione di opere e attività ad elevato impatto sociale e dal profondo significato simbolico, in grado di dare concreta dimostrazione delle potenzialità di cambiamento di cui il terzo settore è portatore nell’accrescimento del capitale sociale.

Beneficiari

Il bando si rivolge a:

  • associazione (riconosciuta o non riconosciuta);
  • cooperativa sociale o consorzio di cooperative sociali;
  • ente ecclesiastico;
  • fondazione;
  • impresa sociale.

Le attività ipotizzate, a mò di esempio sono: accoglienza immigrati; accompagnamento turistico; assistenza legale per poveri, clochard, imprese, ecc.; assistenza ospedaliera: supporto malati oncologici, animazione in reparto, servizi alla persona, ecc.; dipendenze: alcool, droga, ludopatie, ecc.; emergenza (rifiuti, caldo, freddo, sangue, incendi, ecc.); mobilità sostenibile (pedibus, ciclofficine, bike sharing, ecc.);  pulizia di ambienti, spazi comuni, quartieri; ripristino/fruibilità spazi verdi;  riqualificazione (orti urbani, orti sociali, guerrilla gardening, ecc.); sicurezza stradale; sistemazione di archivi storici; sostegno ad attività di assistenza e inserimento sociale a soggetti svantaggiati: anziani, disabili, detenuti (sia adulti che minori), …; sorveglianza di scuole, giardini comunali, beni comuni e luoghi di pubblico interesse (es. nonni vigili, volontariato di quartiere, ecc); tutela ambientale (inquinamento acustico, atmosferico, delle acque, dei terreni, eolico - industriale ecc.); vigilanza ambientale/ presidi.

Entità del contributo

Le risorse previste per l’Iniziativa sono pari ad un ammontare massimo complessivo, in funzione della qualità delle proposte pervenute, di 2 milioni di euro.

Scadenza

Le idee progettuali relative alle sperimentazioni che si vorranno proporre dovranno essere presentate entro e non oltre il 12 febbraio 2016.

Il bando è promosso dalla Fondazione Con il Sud.

 

Bando
Allegato A
Allegato B

Finalità

L’obiettivo è contribuire a diffondere la cultura dello zerosei con particolare riferimento ai bambini appartenenti a famiglie in situazioni di svantaggio (derivante da difficoltà economiche, sociali, di integrazione o connesse alla fragilità del territorio in cui vivono). Nello specifico si vuole:

  • ampliare e qualificare le possibilità di accesso ai servizi di educazione e cura da parte di bambini della fascia d’età 0-6 anni appartenenti a famiglie svantaggiate o di bambini di questa fascia d’età che vivono in territori disagiati
  • incrementare la fruizione dei servizi da parte di bambini della fascia d’età 0-6 anni e delle rispettive famiglie attraverso soluzioni innovative, modulari e flessibili.

Beneficiari

Il bando si rivolge a partenariati pubblico-privati rappresentativi dei territori di riferimento e composti da almeno tre soggetti pubblici e privati non profit che mettano a disposizione le proprie risorse, infrastrutture e competenze specifiche.

Entità del contributo

Il contributo assegnato non potrà superare i 120.000 euro e potrà concorrere a coprire fino al 70% del costo complessivo del progetto, su di un periodo di 24 mesi.

Scadenza

Le idee progettuali relative alle sperimentazioni che si vorranno proporre dovranno essere presentate entro e non oltre il 15 febbraio 2016.

 

Il bando è a cura di Compagnia di San Paolo, Fondazione Cariplo e Fondazione con il Sud, con l’accompagnamento scientifico di Fondazione Zancan e in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Bando Infanzia
Allegato 1