Sono lo strumento con cui la Regione Puglia sostiene le grandi imprese pugliesi che vogliono avviare progetti di ricerca e sviluppo e industriali.

Finalità

Favorire lo sviluppo delle grandi imprese pugliesi sostenendole nella realizzazione e/o ampliamento di unità produttive, nella diversificazione della produzione o del processo di produzione.

Beneficiari

Possono richiedere l'agevolazione:

  • le imprese di grande dimensione come da definizione di cui all'Allegato I del Regolamento (UE) 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014, in regime di contabilità ordinaria, che alla data di presentazione della domanda abbiano già approvato almeno due bilanci.
  • le imprese di grande dimensione non attive controllate da imprese di grande dimensione che abbiano approvato almeno due bilanci alla data di presentazione della domanda.
  • altre piccole e medie imprese, in regime di contabilità ordinaria, aderenti al contratto di Programma presentato dalla grande impresa proponente che si assume la responsabilità del CdP ai soli fini della coerenza tecnica ed industriale; in questa ipotesi, le PMI aderenti devono essere attive ed aver approvato almeno due bilanci alla data di presentazione dell'istanza di accesso. Nell'ambito del Contratto di Programma l'iniziativa imprenditoriale di competenza della grande impresa proponente deve presentare spese ammissibili almeno pari al 50% dell'importo complessivo del contratto e ciascun programma di investimento realizzato da micro, piccole e medie imprese aderenti deve presentare costi ammissibili non inferiori a euro 1 milione.
  • due o più grandi imprese, purché una sola impresa tra esse (grande impresa proponente) assuma la responsabilità della proposta contrattuale ai soli fini della coerenza tecnica ed industriale. In questo caso la grande impresa proponente deve presentare spese ammissibili almeno pari al 50% dell'importo complessivo del contratto.

I Codici Ateco ammissibili sono riportati sul sito www.sistema.puglia.it nella sezione Contratti di Programma.

Entità del contributo

I programmi di investimento dovranno avere un importo complessivo delle spese e dei costi ammissibili compresi tra 5 milioni di euro e 100 milioni di euro. 

Scadenza

A sportello.

Info utili

Per scaricare il bando:

http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/contrattidiprogramma

E' uno strumento finanziario rivolto a microimprese, imprese di piccola dimensione e medie imprese che intendano realizzare un investimento nel territorio della Regione Puglia.

Finalità

Realizzare interventi in unità locali ubicate nel territorio della Regione Puglia e riguardanti:

a. efficienza energetica;

b. cogenerazione ad alto rendimento;

c. produzione di energia da fonti rinnovabili fino a un max del 60% dell’energia consumata mediamente nei tre anni solari antecedenti la data di presentazione della domanda e, comunque, fino al limite massimo di 500 kW. Al limite del 60% concorre la produzione da sistemi da fonti rinnovabili eventualmente già presenti nel sito.

Beneficiari

Possono richiedere l'agevolazione: le microimprese, le imprese di piccola dimensione e le medie imprese, come da definizione di cui alla raccomandazione 2003/361/CE della Commissione del 6 maggio 2003, che intendono realizzare una iniziativa nell'ambito di uno dei codici Ateco ammissibili della "Classificazione delle Attività economiche ATECO 2007" elencati nell'allegato dell'Avviso Pubblico.

I soggetti proponenti alla data di presentazione della domanda di agevolazione devono essere regolarmente costituiti e iscritti nel Registro delle Imprese.

Entità del contributo

I progetti di investimento ammissibili devono prevedere una spesa non inferiore a Euro 80.000,00 per unità locale e conseguire un risparmio di energia primaria (pari ad almeno il 15% dell’unità locale oggetto di investimento).

Scadenza

A sportello.

Info utili

Per scaricare il bando:

http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/titoloVI

E' la nuova iniziativa delle Politiche Giovanili della Regione Puglia rivolta ai giovani e alle giovani che intendono realizzare progetti imprenditoriali innovativi ad alto potenziale di sviluppo locale e con buone prospettive di consolidamento, rafforzando le proprie competenze.

Finalità

Supporta la sperimentazione e la realizzazione di progetti a vocazione imprenditoriale nei settori:

  • Innovazione culturale (es: valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale e artistico, turismo, sviluppo sostenibile, ecc.)
  • Innovazione tecnologica (es: innovazioni di prodotto e di processo, economia digitale, sviluppo di nuove tecnologie, ecc.)
  • Innovazione sociale (es: servizi per favorire l’inclusione sociale, il miglioramento della qualità della vita, l’utilizzo di beni comuni, ecc.)

Beneficiari

La misura è rivolta a gruppi informali di almeno due giovani residenti in Puglia, di età compresa tra i 18 e i 35 anniche hanno un’idea imprenditoriale innovativa e vogliono svilupparla.

Entità del contributo

30.000,00 euro.

Scadenza

1 settembre 2016, a sportello.

Info utili

Per scaricare il bando:

http://pingiovani.regione.puglia.it/PIN_avviso.pdf

Finalità

Selezionare e accompagnare nel loro percorso verso la sostenibilità, per un periodo massimo di tre anni, le migliori imprese giovanili che operano in campo culturale (non start up). Sono ammissibili:

  1. azioni mirate al miglioramento/ripensamento della struttura organizzativa (come ad esempio nuovi modelli operativi e strumenti gestionali, iniziative di qualificazione del personale non artistico e dei servizi interni di supporto tramite percorsi di formazione e innesto di competenze manageriali);
  2. azioni finalizzate al rinnovamento, anche attraverso l’uso di tecnologie innovative, dei processi e degli strumenti di produzione (funzionali al rafforzamento, all’estensione, alla differenziazione dell’offerta);
  3. azioni finalizzate all’introduzione sul mercato di prodotti o servizi di carattere innovativo, in grado di favorire il posizionamento strategico dell’organizzazione;
  4. azioni orientate all’attivazione di collaborazioni stabili e aggregazioni/fusioni con altri soggetti del settore nella prospettiva di realizzare economie di scopo e/o di scala

Beneficiari

Organizzazioni non profit di natura privata attive da almeno 2 anni alla data di pubblicazione del bando (2 maggio 2016), composte in prevalenza da under 35,  e impegnate principalmente in uno dei seguenti campi:

1) l’ambito della produzione artistica/creativa in tutte le sue forme, da quelle tradizionali a quelle di ultima generazione;

2) l’ambito dei servizi di supporto alla conoscenza, alla valorizzazione, alla tutela, alla conservazione, alla circolazione dei beni e delle attività culturali.

Entità del contributo

Il budget complessivo del presente bando, che include anche i servizi di accompagnamento, ammonta a 2.650.000 euro.

Scadenza

1 luglio 2016

Info utili

Per scaricare l’avviso pubblico e i documenti correlati: http://funder35.it/bando

Finalità

Favorire la formazione professionale dei detenuti sottoposti ad esecuzione penale in carico all’Istituto Penale Minorile di Bari in un’ottica di reinserimento sociale come previsto dalla Costituzione all’ art. 27.

Gli interventi finanziabili consistono nella realizzazione di n. 4 corsi (ciascuno con 10 allievi) che saranno attivati due per volta nell’arco temporale previsto (31 dicembre 2016), secondo le modalità previste nell’Atto Unilaterale d’Obbligo. Tali interventi consistono in azioni integrate di formazione, finalizzate a potenziare le competenze professionali del detenuto, (indispensabili per ridurre le condizioni di discriminazione nel mercato del lavoro) e di accompagnamento, per migliorare e/o favorire la genitorialità, le relazioni familiari e i rapporti interpersonali.

Beneficiari

Organismi di formazione professionale che alla data di presentazione della candidatura relativa al presente avviso, siano inseriti nell’ elenco regionale degli organismi accreditati dalla Regione Puglia  ex DGR n.195 del 31/01/2012. in partenariato (pena l’esclusione) con almeno un organismo del terzo settore-soggetto partner- quali cooperative sociali, associazioni di promozione sociale, associazioni dei familiari, associazioni di volontariato, ecc.

Entità del contributo

288.000,00 di euro complessivi; 72.000,00 di euro per ciascun corso; da bando vengono specificati i parametri di costo ora/allievo.

Scadenza

La procedura sarà disponibile a partire dalle ore 14:00 del 12/05/2016 e sino alle ore 14:00 del 01/06/2016.

Info utili

Per scaricare l’avviso pubblico e i documenti correlati:

http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/welcome2016